Benitez l’uomo giusto al posto giusto, ma Cannavaro…

La stagione del Napoli è iniziata nel migliore dei modi, su questo non ci sono dubbi. In campionato la squadra partenopea guidata da Rafa Benitez viaggia a punteggio pieno dopo quattro giornate e anche in Champions League non poteva che essere più roseo l’esordio considerata la vittoria casalinga niente di meno contro i vice campioni d’Europa del Borussia Dortmund. Molti calciofili italiani, memori dell’esperienza negativa di Benitez sulla panchina dell’Inter, pensavano che anche il suo approdo sulla panchina della squadra azzurra sarebbe risultata fallimentare. Oltre ai risultati che gli stanno dando oggettivamente ragione, a far ricredere i suoi detrattori è soprattutto l’idea di gioco dello spagnolo, sempre molto propositiva. C’era poi chi pensava che l’aver ceduto Cavani avrebbe relegato il Napoli ad un ruolo di secondo piano, ma il restyling attuato da Bigon e De Laurentiis è stato impeccabile. In porta è arrivato Pepe Reina, dai più etichettato come bidone, ma che ieri ha fatto ricredere in tanti, in difesa Raul Albiol che sta diventando sempre più leader del retroguardia, per finire all’attacco con Higuain e Callejon, due cecchini che i tifosi del Real Madrid non avrebbero mai voluto veder partire. Insomma, le partenze di Cavani e Mazzarri si sono trasformate in una manna dal cielo per il Napoli. Riflessioni che potrebbero sembrare azzardate visto che la stagione 2013/2014 è iniziata da appena un mese, ma sono pur sempre basate su dati concreti, le vittorie.

Se l’ambiente azzurro è quanto mai gioioso, c’è chi non se la sta passando benissimo. Parliamo, ovviamente, di Paolo Cannavaro che è passato da autentico baluardo della difesa a tre stile Mazzarri a riserva di lusso. Purtroppo per il fratello minore dei Cannavaro si tratta di un momento difficile e non è affatto da scartare l’ipotesi che lo vedrebbe presto lontano dal San Paolo. Sul web si rincorrono voci sempre più insistenti che lo danno per partente già a gennaio. Pensare ad un Napoli senza Cannavaro è davvero impossibile, ma occhio perchè poco più di un anno fa neanche i tifosi della Juventus avrebbero immaginato alla loro squadra senza Del Piero. Le bandiere, a parte qualche rara eccezione, non esistono davvero più.

Leave a Response