Bet Exchange: introduzione alla strategia dello scalping

bet exchange

Bet Exchange: lo Scalping si basa su piccoli investimenti

Continuiamo ad approfondire l’argomento Bet Exchange proponendovi in questo post la strategia chiamata Scalping, molto conosciuta tra i più esperti trader, ed utilizzato per l’appunto nel mondo del trading online. Lo scalping consiste in quella tecnica in cui si specula su tanti piccoli investimenti di mercato cercando di guadagnare dall’oscillazione delle quote.

Il Betting Exchange ben si presta a questa strategia proprio perché le quote che sono offerte da altri utenti in modalità Punta e Banca sono in continuo movimento. Ed è proprio in questi movimenti che la strategia dello scalping cerca il suo profitto.

Introduzione allo Scalping

Prima di fare qualche esempio concreto di scalping introduciamo due concetti che diventeranno presto molto comuni per chi vorrà adottare questa strategia. Il primo è la cosiddetta “posizione” che il trader decide di puntare. In sostanza la posizione altro non è che la quota.

Decidiamo di bancare la squadra A a 1.30 oppure di puntare la B a 4.00, la nostra posizione sarà nel primo caso di 1.30 con il Banca, mentre nel secondo sarà 4.00 nel Punta. Il secondo concetto è il “tick” che consiste nella variazione decimale delle quote. Se ad esempio una quota passa da 1.30 a 1.32 in questo caso ci sono stati 2 tick di rialzo. Se invece scende da 1.30 a 1.25 ci sono stati 5 tick di ribasso. Ed è proprio in questa variazione dei tick che lo scalping viene attuato nel Bet Exchange.

Esempio di Scalping

esempio betting exchange
Esistono due casi di Scalping: da Punta a Banca o viceversa. Puntiamo una quota e nel caso dovesse scendere di almeno un tick potremo mettere in atto la strategia dello scalping. Immaginiamo di puntare 100 euro sulla vittoria del Milan quotata a 1.70 e questa scende a 1.69. In questo caso potremo bancare 100 euro su 1.69. In questo caso si avrà un guadagno di un euro se la scommessa andrà a buon fine, ovvero se il Milan vincerà, mentre se il risultato sarà diverso non perderemo nulla.

Proviamo a fare due conti: se il Milan vince ci saranno 70 euro di profitto del Punta a cui dovremo togliere i 69 del banca per un totale di 1 euro. Nel caso opposto si vinceranno i 100 euro della scommessa banca a cui, però, si dovranno sottrarre i 100 euro del punta. In questo caso, quindi, in guadagno sarà uguale a 0, definita in gergo questa situazione VOID.

Pro e contro dello Scalping

Può apparire tutto piuttosto complicato, ma con un po’ di pratica tutto diventa automatico. L’importante è riuscire a memorizzare il meccanismo e capire se si è generato di volta in volta un guadagno o una perdita. Ovvio che ci sono anche dei piccoli svantaggi da tener presente quando si attua la strategia dello scalping.

Prima di tutto per avere dei buoni rientri economici è necessario movimentare delle cifre piuttosto importanti che non tutti possono permettersi. Infine c’è da considerare che chi attua lo scalping nel Bet Exchange opera su più gare contemporaneamente al giorno e questo, ovviamente, è uno sforzo di concentrazione non indifferente. Per chi volesse approfondire l’argomento Bet Exchange vi rimandiamo ai nostri articoli precedenti

Leave a Response