Dopo lo scudetto della Juventus? Di solito c’è il Milan, ma attenzione a Roma e Napoli

bonucci-milan

Ripercorrendo la storia…

E’ il Milan la squadra che il più delle volte ha conquistato il titolo di campione d’Italia l’anno dopo un successo tricolore della Juventus.

Nella storia della Serie A con la formula del girone unico, per intenderci quella in vigore dalla stagione 1929/1930, è un evento accaduto già 8 volte: la prima nel 1950/1951, l’ultima nel 2003/2004. Nel mezzo troviamo anche gli scudetti datati 1958/1959, 1961/1962, 1967/1968, 1978/1979, 1995/1996, infine, 1998/1999.

Tuttavia anche altre sette squadre, tutte militanti nell’odierna massima divisione italiana, hanno scritto il loro nome nell’albo d’oro del campionato la riga sotto a quella occupata dalla Vecchia Signora. Sono il Bologna (1935/1936) e l’Inter (1952/1953), la Lazio (1973/1974) e il Torino (1975/1976), l’Hellas Verona (1984/1985) e le due squadre più citate nei pronostici sulla Serie A di questa estate: il Napoli (1986/1987) e la Roma (1982/1983).

Proprio dopo la sosta per gli impegni delle nazionali nella corsa al pass per Russia 2018, il torneo riprenderà con lo scontro diretto fra le due principali concorrenti allo scudetto. Un testa a testa che in passato è stato ribattezzato dagli addetti ai lavori il Derby del Sole, definizione che però adesso non utilizza più nessuno.

L’andata andrà in scena all’Olimpico il 14 ottobre 2017; il ritorno al San Paolo il 4 marzo 2018 (ma la data potrebbe subire variazioni, poiché al momento in cui scriviamo non sono stati ancora resi noti eventuali anticipi e/o posticipi).

Giallorossi e azzurri sono stati avversari su uno stesso campo della A per 140 volte. Il bilancio totale di queste sfide racconta di 41 vittorie per la compagine campana, 49 segni X, 50 successi per i capitolini. 336 le marcature totali (per una media che si aggira sui 2,4 gol per match), 155 a favore dei napoletani, 181 per i romanisti.

La passa stagione, quando le due società si piazzarono rispettivamente seconda, la Roma, e terza, il Napoli, alle spalle della Juventus, venne a mancare il cosiddetto “fattore casa”: Napoli-Roma all’ottavo turno terminò, infatti, col punteggio di 1-3; un girone più tardi, alla 27esima giornata, Roma-Napoli si chiuse col risultato di 1-2. Pure in questo torneo le due squadre giocheranno nei turni 8 e 27, però a campi ribaltati.

A proposito, quali sono i punteggi che con maggiore frequenza ricorrono? Con la Roma squadra di casa: 1-1 (ultima volta nel 2008/2009), 1-0 (2015/2016) e 0-0 (1979/1980) tutti comparsi in 11 occasioni. Con il Napoli società ospitante: 1-0 (la più recente nel 2013/2014) in 11 occasioni, poi 1-2 (1987/1988) e 0-0 (2015/2016) entrambi con 9 caps all’attivo.

Leave a Response