Antonio Candreva: un’incognita nella disastrosa stagione dell’Inter

antonio-candreva

Un inizio incoraggiante e il calo improvviso

“Chiediamo scusa ai tifosi per le ultime prestazioni. Abbiamo il dovere di rifarci nel derby che è una gara particolare per tutti”. Parole e musica di Antonio Candreva che anticipando la sfida che vedrà l‘Inter affrontare il Milan sembra aver tracciato un profilo non solo della formazione nerazzurra, ma soprattutto delle sue ultime partite. Sì perchè il rendimento dell’esterno italiano è in netto calo e contro i rossoneri è chiamato ad un netto riscatto. Eppure l’avventura di Candreva sotto la guida di Stefano Pioli era iniziata alla grande proprio nel derby di andata quando Candreva timbrò il cartellino con un gol incredibile, il primo della sua carriera con la maglia nerazzurra. Candreva era in un momento positivo confermato dai numeri perchè nelle prime 9 partite con Pioli ha messo a segno 3 gol e 3 assist oltre a prestazioni super.

Un futuro incerto come quello della società

Poi il calo, coinciso con le sconfitte contro Lazio e Juventus oltre alla deludentissima partita giocata contro la Roma. Le sue statistiche, di conseguenza, si sono abbassate e su tutte c’è un dato, quello dei cross che rappresenta appieno il momento no del giocatore. Candreva è l’uomo che crossa di più in tutta Europa con 292 tentativi. Solo il 19% dei cross tentati, tuttavia, è positivo per i suoi compagni. Ora Candreva si trova nuovamente al punto di partenza, con il derby di domani che potrà essere decisivo per lui e per l’Inter. “Posso fare meglio, dobbiamo fare un finale di campionato all’altezza di questo club”. Per raddrizzare la stagione, ma anche guardare al futuro. Candreva ha già 30 anni e con l’acquisto sempre più probabile di Domenico Berardi la prossima stagione potrebbe non essere importante come quella che si sta per concludere. E se i numeri non miglioreranno? Nulla vieta alla società nerazzurra di prendere in considerazione eventuali proposte per lui.

Leave a Response