Davide Arras: molta voglia di emergere senza dimenticare le origini sarde

davide-arras

Diviso tra Juve e Cagliari

Da una parte all’altra della penisola, così si stanno svolgendo le cose per Davide Arras, punta della Primavera del Cagliari in prestito dalla Juve che sta dimostrando la sua qualità, stuzzicando gli occhi degli osservatori che molto probabilmente gli permetteranno un futuro da campione. Dal 2013 alla Juve, il ragazzo nato il 2 aprile del 1998 nella piccola Berchidda (poco più di 3000 abitanti) prestato al Cagliari, proprio nella provincia dov’è nato. Nell’attuale stagione ha già segnato 10 gol e 2 assist in 19 presenze tra campionato e coppa con la primavera dei rossoblu. Il progetto del presidente Giulini è quello di riuscire a tornare in A il più presto possibile e per farlo ha anche bisogno qualche contributo in più dalla primavera fino a maggio, uno di questi giocatori potrebbe essere Arras che non aspetta altro che il debutto (5 convocazioni per la Prima Squadra guidata da Rastelli senza mai debuttare). Una caratteristica importante di questo giovane è la voglia continua di fare gol ed è proprio questo il pregio che lo porto avanti nel suo cammino. Il suo futuro nella massima divisione italiana che tanto sogna è con la Juve? Arras, nonostante le offerte ricevute nella sessione estiva di calciomercato che si è conclusa lo scorso 31 agosto, resta definitivamente a disposizione di mister Canzi nella Primavera rossoblù e cercherà di rimanere nel giro della prima squadra (così come potrebbe accadere a un altro talento rossoblù, cioè Federico Serra).

Le esperienze pregresse

Nel test che vedeva il Cagliari “Senior” contro la Primavera di Canzi, il bomber sardo ha realizzato il momentaneo gol del vantaggio per i giovani rossoblù, dimostrando di essere un ottimo candidato per la prima squadra, nonostante la folta concorrenza rappresentata da Sau, Farias, Melchiorri, Giannetti e Borriello. In occasione del match con la Roma, tuttavia, il giovane Arras non è stato convocato. Rastelli tiene in grande considerazione Arras (lo ha utilizzato di recente nel 12-0 contro il Castelsardo). In futuro potrebbe arrivare il tanto atteso salto definitivo in prima squadra. Quando verrà il momento del 37? Solo il tempo potrà darci una risposta. Quest’estate hanno chiesto informazioni, ed hanno provato ad abbozzare una trattativa Avellino (Serie B), Sudtirol (Lega Pro) e Como (Lega Pro). Il Cagliari ed il giocatore non hanno ceduto alle lusinghe di questi club, così Arras è rimasto anche quest’anno in Sardegna. Fino ad ora il suo score è fermo a 0, ma ha giocato solo 3 partite.

Leave a Response