Diego Falcinelli: un nome su cui scommettere per i prossimi anni

diego-falcinelli

Le varie tappe della carriera

Presentiamo oggi Diego Falcinelli, giovane attaccante di proprietà del Sassuolo dal 2009, che dopo molti giri in prestito si ritrova, finalmente, aggregato alla rosa della prima squadra per la Serie A 2016/2017. Diego Falcinelli, nato il 26.06.1991, inizia la sua carriera nelle giovanili della Pontevecchio. A 16 anni viene prestato all’Inter dove vince il campionato Allievi Nazionali, ma non gli è sufficiente per essere riconfermato dai neroazzurri, quindi la stagione successiva ritorna alla Pontevecchio dove fa il suo esordio nella Lega Pro giocando di fatto da titolare per tutta la stagione. (34 presenze e 4 gol). Viene così notato dal Sassuolo che nel 2009 lo acquista a titolo definitivo, gioca tutta la stagione con la formazione Primavera, mettendo a segno anche 2 presenze con la Prima squadra: 1 nella Serie B ed 1 nella Coppa Italia. Nel 2010/2011 viene ceduto in comproprietà al Foligno, nella Lega Pro, dove giocherà tutta la stagione per poi fare di nuovo ritorno a Sassuolo che l’anno seguente ne riscatta l’intero cartellino. Con il Foligno conclude la stagione con 33 presenze e 7 gol. La stagione 2011/2012 la inizia con i nero verdi, ma dura soltanto 6 mesi, infatti a gennaio, dopo solo 3 presenze in prima squadra, viene girato in prestito alla Juve Stabia militante anch’essa nella Serie B. Finisce la stagione con 15 presenze ed 1 solo gol.

Caratteristiche tecniche

La Virtus Lanciano neopromossa sembra voler puntare sul giovane attaccante, ecco infatti che lo prende in prestito biennale per le stagioni 2012/2013 e 2013/2014. Gioca da titolare fisso in una squadra che ha subito stupito tutti, nelle due stagioni alla Virtus Lanciano conclude con 74 presenze, 9 gol e ben 8 assist. Il netto miglioramento del ragazzo è visibile a tutti, lo cercano moltissime squadre della Serie B ed il Sassuolo decide di darlo in prestito al Perugia, dove gioca la sua miglior stagione, ormai maturo ha imparato a disimpegnarsi in più ruoli facendo la differenza. Conclude la stagione 2014/2015 con il Perugia ai play-off facendo 15 gol e 3 assist in 42 partite. Alto 186cm per 76kg il suo ruolo è la punta centrale ma può giocare anche come esterno destro d’attacco o come seconda punta. Dotato di buona tecnica non disdegna il gioco fisico ed è in grado di farsi rispettare nelle difese avversarie.

Leave a Response