Domenico Criscito: un talento grezzo senza la consacrazione

domenico-criscito

Le prime esperienze da calciatore

Nato a Cercola, il 30 dicembre 1986 – Domenico Criscito inizia la sua carriera calcistica nelle giovanili dello Sporting Volla. Nel 2002 viene notato da alcuni osservatori del Genoa che decidono di portarlo in maglia rosso-blu. Nel 2003 esordisce in prima squadra, in serie B, nella gara vinta 3 a 0 dal Genoa contro il Cosenza. L’anno successivo viene acquistato in comproprietà dalla Juventus, che lo inserisce nella squadra primavera. Nel 2006, una volta rinnovata la compartecipazione tra il ‘grifone’ e la Juve, torna al Genoa fino alla stagione successiva, in cui approda nuovamente a Torino, sponda bianconera, per 7,5 milioni di euro. Con la ‘vecchia signora’, però, trova poco spazio tanto da collezionare solamente 8 presenze. Cosi, al termine del campionato viene nuovamente prestato ai rossoblu con l’opzione del diritto di riscatto. Dopo due anni di prestito, il Genoa decide di riacquistarlo a titolo definitivo con un esborso di 6 milioni di euro. Sotto la guida tecnica di Gasperini avviene, cosi, la sua consacrazione e nel mercato estivo del 2011 viene acquisito dallo Zenit per una cifra pari a 11 milioni di euro.

L’approdo in Russia

Nel club russo ha disputato, finora, 77 presenze condite da 5 reti. Inoltre, Criscito, ha sempre fatto parte del giro delle giovanili della nazionale italiana, disputando anche il mondiale 2010 con la nazionale maggiore. Con i suoi 183 cm di altezza e 75 Kg di peso, Criscito, ricopre il ruolo di terzino sinistro e all’occorrenza quello di centrale di difesa. Dispone di un ottimo piede mancino e di buona tecnica, come testimoniano i suoi 22 assist e 14 gol in carriera. E’ dotato di una buona spinta sulla fascia, unita ad una pregevole intelligenza difensiva. Sotto la guida tecnica di Gasperini ha migliorato diversi aspetti tattici e tecnici personali, tanto da divenire uno dei migliori terzini italiani. Agli europei 2012 fu escluso dalla lista della nazionale a causa del suo coinvolgimento nel calcioscommesse, poi smentito alcuni giorni dopo lo scandalo.

Leave a Response