Gian Marco Ferrari: la nuova prospettiva della Nazionale del futuro

gianmarco-ferrari

Gli inizi nelle giovanili del Parma

Gian Marco Ferrari è nato a Parma il 15 maggio 1992 e attualmente milita nel Crotone con un contratto che scadrà nel giugno del 2017. Mancino naturale e fisicamente potente, gioca come difensore centrale o eventualmente terzino sinistro. Cresciuto nelle giovanili del Parma, a partire dal 2009 viene ceduto in prestito a diverse squadre delle serie inferiori. Gioca nel Monticelli Terme, in Eccellenza e il 2010-2011 lo passa nelle file del Crociati Noceto, in Seconda Divisione; a gennaio passa al Fiorenzuola, in Serie D contribuendo con 15 presenze alla salvezza dei rossoneri. Nel 2011 torna in Seconda Divisione con il Renate e ci resta due stagioni. Nel 2o13 sale in Prima Divisione con il Gubbio che lo acquista in comproprietà per 600.000 euro. L’anno successivo lo riscatta il Parma che era sempre comproprietario del cartellino e lo gira in prestito al Crotone dove gioca nelle successive die stagioni guadagnandosi il posto da titolare nelle gerarchie dell’allenatore Massimo Drago, chiudendo il campionato con 32 presenze. Il fallimento del Parma lo porta interamente al Crotone con cui chiude la stagione con 41 presenze e 1 rete in campionato e 3 presenze in Coppa Italia. Le cronache raccontano di un vero e proprio pentatleta visto che eccelle in diversi sport che pratica per svago. Il contratto a breve scadenza avvantaggia le società a lui interessate tra cui in primavera c’erano anche la Juventus ed il Genoa, segno che il giovane Ferrari qualche caratteristica positiva deve proprio averla.

Una crescita progressiva e costante

Nel 2014 viene riscattato dal Parma e passa in prestito al Crotone: Gioca la sua prima partita con i pitagorici il 17 agosto nell’incontro perso con la Casertana ai rigori valido per il secondo turno di Coppa Italia. Con i calabresi debutta poi in Serie B: partito inizialmente come riserva di Michele Cremonesi, guadagna il posto da titolare nelle gerarchie dell’allenatore Massimo Drago, chiudendo il campionato con 32 presenze. Nell’estate 2015, a seguito del fallimento del Parma, viene interamente acquistato dalla squadra calabrese. Segna la sua prima rete con i calabresi il 20 marzo 2016 nella vittoria per 4-2 contro il Pescara. Il 29 aprile, in seguito al pareggio 1-1 sul campo del Modena, conquista con i pitagorici la promozione in Serie A con tre turni d’anticipo. Chiude la stagione con 41 presenze e 1 rete in campionato e 3 presenze in Coppa Italia. La stagione successiva fa il suo debutto in Serie A il 21 agosto, nella sconfitta 1-0 in casa del Bologna. Il 31 agosto successivo il suo cartellino viene acquistato dal Sassuolo, che lo lascia in prestito alla squadra calabrese fino a fine stagione. Segna la sua prima rete nella massima serie il 10 dicembre nella vittoria per 2-1 sul Pescara.

Leave a Response