Padoin: da talismano Juve a punto fermo nel Cagliari

padoin-juventus

Simone Padoin il “talismano

Forse neanche lui avrebbe immaginato tanto allorquando, da giovanissimo, inizia a muovere i primi passi nel mondo del calcio a Udine dove inizia la sua corriera che in pochissimo tempo lo porterà a vestire la maglia del Vicenza in serie B (comproprietà con l’Atalanta) e nel 2007 quella proprio degli orobici nel suo primo campionato di serie A.

Dopo diverse stagioni con la maglia nerazzurra, Simone nel gennaio del 2012 approda alla Juventus (con cui aveva avuto già diversi contatti anni prima, partecipando anche ad una tournee negli Stati Uniti) voluto fortemente da Antonio Conte che cercava un Jolly per la sua già forte squadra. Padoin in cinque anni di carriera alla Juve colleziona 84 presenze in campionato, condite da 3 reti, 11 in Coppa Italia e 10 tra Champions League ed Europa League, vincendo 5 scudetti, tre Supercoppe Italiane e due Coppe Italia. Davvero in pochi hanno ottenuto tanti risultati nella propria carriera. Padoin è un calciatore duttile che sa interpretare nel modo migliore diversi ruoli. Ha infatti iniziato la sua carriera addirittura da terzino (Conte lo utilizzava spesso alla Juventus in quella posizione) per poi ricoprire tutti i ruoli del centrocampo, da quelli esterni a quelli interni. Proprio la sua duttilità in campo, l’attaccamento alle maglie che indossa e ai Compagni che aiuta anche al di fuori del campo di gioco lo fanno diventare un “talismano” porta fortuna (ed in effetti i risultati che ha ottenuto con le squadre in cui ha militato la dicono davvero tutta).

Da jolly della Juventus a punto fermo nel Cagliari

Nel giugno dello scorso anno infine Simone Padoin decide di lasciare Torino per accasarsi al neopromosso Cagliari che, grazie agli sforzi della dirigenza mette in piedi una squadra decisa, motivata e tecnicamente valida per ottenere la salvezza il prima possibile e perchè no pronta a togliersi qualche bella soddisfazione. E quale miglior opportunità quella di sfruttare le qualità del talismano? E’ anche grazie a Padoin, diventato in pochissimo tempo un punto fermo a centrocampo, che fin’ora i sardi hanno disputato un inizio di stagione al di sopra di ogni possibile aspettativa (vai alla pagina calendario risultati Serie A per rendertene conto). E il bello forse deve ancora venire!

Foto: juventus.com

Leave a Response